martedì 16 gennaio 2018

GENGISALEXIS A TROIA

IL CAVALLO DI TROIA
(GengisAlexis a Troia)

la vera storia dell'abbattimento della città di Troia

scommetto che non lo sai… ma anche nel XXII secolo A.C. ai tempi della guerra di Troia, esisteva una corpo speciale di spie di nome: .βλάκαςspie.

SCENA:
- 23 aprile 1184 A.C. Sera prima dell’entrata del cavallo di Troia a Troia ( e dove altrimenti)….

Il giovane GengisAlexis si avvicina diffidente al grande capo Apistolus.: “ Mi dica, capo illustrissimo.Qual è il mio ruolo fondamentale nella strategia di domani… ?”
“Spia GengisAlexix, seeee….. spia, si fa per dire, dunque ascolta bene….”replicò rigido Apistolus.

“Domani, quando il Cavallo entrerà in Troia, devi liberare questa fiala di Pharmakos, all’interno del cavallo, mi raccomando dieci minuti prima che la porta si apra”, continuò Apisotolus. “ Questa fiala contiene un potente sonnifero”, terminò il grande capo delle spie.


“Tieni con te queste tredici clessidre, capovolgile una alla volta fin dalla tua partenza. Quando la tredicesima clessidra avrà finito, sarà il momento giusto. Apri la porta segreta che abbiamo costruito. Butta la fiala e scappa, corri ad avvisare Amplifon a Palazzo  e digli di avvertire il principe Paride che nel ventre del cavallo ci sono 40 soldati pronti ad assaltare Troia.
" Mi raccomando, il tuo ruolo è fondamentale,
capito GengisAlexis?”

- 24 aprile 1184 A.C. giorno dell’entrata del cavallo di Troia a Troia ( e dove altrimenti)….

I Troiani, seppur diffidenti, ma convinti che il Cavallo sia un dono  degli Dei, portano l’imponente struttura dentro le mura di Troia…
Dentro il ventre del cavallo GengisAlexis è agitato, ma contento e orgoglioso di essere stato scelto per questa Vitale Missione. Ha già girato la prima clessidra e tiene d’occhio gli altri soldati, cercando di nascondersi e, ad ogni clessidra che finisce, ne gira un’altra. Ma intanto avverte un senso di sonnolenza……

“ GengisAlexix, bevi un poco di vino. Sarai più forte quando arriveremo a Troia… dai terun….”, disse Asparadius, ad un certo punto.

“No grazie, devo restare sveglio e voglio distruggere Troia e andare da Elena e dirle che avrei voluto rapirla io…. Sono sempre stato innamorato di lei….”

Ecco…. Il tempo trascorreva…. Alla decima clessidra e dopo aver bevuto tre crateri colmi di vino….si addormentò…..


Il primo a scendere, Ambrosios, iniziò a fare l’elenco dei soldati: “ allora, quando chiamo scendete uno alla volta: : Bidos, Alexandre, Alexis,Alypios,Achillios, il terun….GengisAlexis… …. “Capo si è addormentato”, rispose Pistillius.

Questa è la tragedia nella tragedia…
Fu così che Troia venne rasa al suolo e incendiata…
Grazie GengisAlexis.





2 commenti:

  1. ... ma essendo avanti cristo il 24 aprile non arriva prima del 23 e via via così fino a zero ? Comunque sia wiwa il Force one

    RispondiElimina
    Risposte
    1. -:) potrebbe anche essere....bisognerebbe chiederlo a GengisAlexis...

      Elimina